Le nostre semplici e bellissime vacanze di Pasqua

uova di pasqua

Attendevamo le vacanze di Pasqua da giorni.
Gli ultimi giorni di asilo, la scorsa settimana, sono stati un susseguirsi di “Quando posso aprire le uova di Pasqua?”, “Quando è domenica?” e altre domande di questo genere.
Le nostre vacanze di Pasqua non sono state nulla di particolare, sono state normalissime e, proprio per questo, direi che sono state stupende.
Sofia è grande, ha 4 anni e mezzo, ed è una vera e propria signorina. Passare il tempo insieme a lei è ogni giorno più bello e mi arricchisce quotidianamente di sorrisi ed emozioni. Io e lei siamo una squadra, sappiamo divertirci con ogni piccola cosa e il nostro tempo insieme è sempre speciale.
La semplicità delle nostre vacanze ci ha resi felici e spensierati, perché trascorrere il tempo in famiglia, tra di noi, è sempre bello e speciale, soprattutto con una bambina come Sofia.
Venerdì è stata una giornata molto divertente, perché siamo riuscite a ridere fino alle lacrime semplicemente lavando i pavimenti. Sofia mi ha chiesto di provare e, per la prima volta, le ho messo il bastone per i pavimenti in mano. Devo dire che pulire casa non era mai stato così divertente e, grazie alla nostra complicità, siamo riuscite a rendere magico anche quel momento.
Il pomeriggio lo abbiamo trascorso insieme alle ziette di Sofia, due ragazze speciali, mie amiche da sempre e zie perfette per la mia bambina. Loro sono il classico esempio del fatto che il sangue non conta, a volte le famiglie che ci scegliamo sono lo stesso tanto speciali. E infatti le mie due amiche sono sempre presenti per Sofia, lei le chiama zie e vuole sempre passare del tempo con loro. Loro la viziano come solo due zie sanno fare, facendole trovare in casa ovetti Kinder, Estathe, e sempre un sacco di regalini inaspettati. Sofia ha regalato a loro, ai nonni e a me e al suo papà i braccialetti dell’amicizia, per dimostrarci come sempre il suo immenso affetto.
La sera, poi, si è divertita a cena dai nonni, come da tradizione del venerdì, tra giochi, risate e uova di Pasqua.
Il sabato è stato un giorno un po’ stancante, ma siamo riuscite a divertirci lo stesso, insieme a Nonna Ro. Al centro commerciale c’era la festa di Pasqua e Sofia è riuscita a fare un vero e proprio capolavoro con i gessetti e il cartone che le hanno dato gli animatori. Si è impegnata come sempre, mettendo tutta la sua creatività nel disegno.
La sera Sofia ha voluto riprodurre tutti i balletti che abbiamo visto guardando Amici, e ci siamo divertiti tantissimo, come ogni sabato sera ( chi lo dice che i sabati sera più belli sono quelli in discoteca o per locali? ).
Pasqua è stata una giornata estremamente semplice. La mattina io Sofia e papà Alessio abbiamo aperto tutte le uova di Pasqua, divertendoci e meravigliandoci di fronte alle belle sorprese trovate. Le nostre preferite sono state quelle dell’uovo di Barbie, di Mia, dei Pony e delle Superchicche, ma sono state tutte stupende!
Il pomeriggio lo abbiamo trascorso giocando come matte, solo io, Sofia e Nonna Ro, per poi cenare sul divano guardando The Mask.
Pasquetta è stata un’altra giornata speciale, perché siamo andati al ristorante e sui prati con tutti e quattro i nonni. Sofia si è divertita al parco giochi e la nostra cagnolina saltellava felice sull’erba. Una giornata di sole, giochi e divertimento, che ha reso Sofia felicissima e, di conseguenza, anche noi.
Domani si torna all’asilo e noi siamo pronte a riprendere la nostra quotidianità, fino al prossimo ponte.
Le nostre vacanze di Pasqua sono state semplici, io ho lavorato, Alessio ha lavorato, e non abbiamo potuto regalarci qualche giorno di totale relax e vacanza. Ma sono stati giorni bellissimi, soprattutto grazie alla gioia e ai sorrisi di Sofia, che sa rendere sempre ogni cosa speciale.

E le vostre vacanze di Pasqua come sono state?

Chiara

4 Comment

  1. Anch’io ho trascorso le feste in maniera semplice e in famiglia. Le cose semplici sono sempre le migliori. 😉 Bacio

    1. Mamma Chiara says: Rispondi

      Sono d’accordo Veronica 🙂

  2. Le nostre vacanze sono state super semplici. Pulcino di nuovo malatino (stavolta mi sono presa la sua tosse) e non abbiamo fatto granché.
    Ma nonostante ciò sono state super perché siamo stati insieme e ci siamo coccolati.
    Credo che il top sia stato rinunciare al pranzo pasquale per via della febbriciattola di Pulcino ed essere felici solo noi quattro.

    1. Mamma Chiara says: Rispondi

      La semplicità rende tutto più bello 🙂

Lascia un commento