Alla mia piccola grande ballerina

ballerina

Ti accompagno a danza, due volte a settimana, e mi tuffo nei ricordi.
Ti guardo con il tuo body rosa, i tuoi collant e le tue scarpette, e rivedo me stessa da piccola.
Ricordo il profumo della palestra, la sensazione di ballare.
Era bellissimo, anche se io non avevo una passione così forte, come quella che spero di veder crescere in te.
Ti aiuto a vestirti, ti lego i capelli, ti accompagno alla porta.
E ripenso alla mia mamma, a come faceva le stesse cose con me, a come mi piaceva quando mi veniva a prendere.
ballerinaHai solo tre anni, tu, ma sembri proprio una signorina.
Sei ancora piccola, ma sei già una ballerina.
Hai la musica nel sangue, ti basta una nota per iniziare a danzare.
E quando a casa mi fai vedere quello che hai imparato, io mi commuovo, e sogno con te.
In questi tre anni abbiamo ballato tante volte insieme, io, te e papà, e forse è per questo che hai scelto la danza, come primo sport. Non lo so, so solo che con quel body sei bellissima, ma bella davvero, bella fuori e dentro.
E sono fiera di te. Orgogliosissima di essere la tua mamma.
Quando sorridi. Quando piangi. Quando ti arrabbi.
Soprattutto in quest’ultima circostanza, perché tu sei una tipa tosta.
Sai farti rispettare, sai quello che vuoi, e io ti ammiro ogni giorno di più.
Sei una ballerina bellissima.
Ti impegni in quello che fai, ti butti e dai il meglio di te. Sempre.
Io ti guardo, ed ogni minuto di più mi innamoro di te.
E so che è questo il vero amore. Incondizionato. Potente. Eterno.
Continua così, mia splendida ballerina. Sei una forza della natura.

Mamma

Lascia un commento