Leggere con i bambini è fondamentale per la loro crescita

bimbi-che-leggono

Leggere con i bambini è fondamentale per aiutarli nella loro crescita.
È importante passare del tempo con i nostri figli leggendo loro delle favole e insegnando loro ad amare la lettura.
Si può iniziare già dai 6 mesi del bambino perché è già in grado di ascoltare e la lettura precoce può aiutarlo a sviluppare le sue capacità cognitive e linguistiche.
Le favole della buonanotte, inoltre, aiutano i piccoli a sviluppare le loro capacità emotive e relazionali, oltre alla loro straordinaria fantasia che permette di viaggiare con la mente ed immedesimarsi in ogni personaggio.
Leggere dovrebbe essere per ogni bambino una fonte infinita di piacere, di idee, di pensieri e di svago. Un’abitudine quotidiana per volare in nuovi mondi e vivere nuove avventure.
L’importanza della lettura viene dimostratata anche nei benefici che ne traggono i rapporti con i genitori, che si rafforzano notevolmente grazie a questo bellissimo gesto d’amore.
Il momento della favola della buonanotte può diventare un rito bellissimo da condividere con mamma e papà, un momento di grande intimità che rende più solido e complice il legame della famiglia.
Non bisogna abbandonare questa tradizione quando i bambini sono abbastanza grandi per leggere da soli, perché si finisce con il perdere un momento unico che potrebbe essere negativamente sostituito con la televisione, il tablet e qualche altro oggetto di ultima generazione.
Il momento della lettura serale, invece, dovrebbe essere sempre un’occasione per stare insieme, in totale serenità, per condividere pensieri, parole, avventure ed emozioni.
Sono proprio le favole ad insegnare ai bambini i sentimenti e le emozioni. Le paure, per esempio, vengono riconosciute ed affrontate anche grazie all’aiuto dei personaggi delle favole, che vengono presi spesso come esempio dai piccini.
Per aiutare i bambini ad appassionarsi alla lettura non serve obbligarli a stare ore ed ore sui libri, ma basta semplicemente scegliere dei momenti tranquilli e coinvolgerli a condividere questo momento, facendo scegliere a loro il libro e il luogo in cui stare.
È importante che il bambino sia rilassato. Se lo vedete agitato rimandate il momento della lettura, altrimenti rischiate che rimanga associato ad un’emozione negativa. Solitamente i momenti dell’attesa (come prima della nanna, prima del pisolino, dal medico o durante un viaggio) sono ideali per leggere insieme una bella favola.
Durante il momento della lettura bisogna eliminare qualsiasi fonte di distrazione (come la televisione o la radio) e tenere il libro in modo che il bambino possa vedere le figure, le scritte e girare le pagine in libertà. Renderlo partecipe dell’avventura che state vivendo attraverso il libro è estremamente importante, perché lo fa sentire parte di qualcosa, di un mondo magico che state condividendo solo voi.
Tra i tantissimi benefici della lettura vi è anche quello di preparare i bambini alla scuola, luogo in cui arriverà con un vocabolario ricco e con una preparazione più profonda grazie ai tanti libri letti insieme.
Non dimenticate mai di lasciarlo partecipare alla lettura, anche se vi interrompe, anche se vi fa perdere tempo, anche se vi fa mille domande. Aiutatelo a capire, a diventare parte della favola, ad emozionarsi. Non limitate i suoi sentimenti o le sue reazioni, ma condividete con lui tutto ciò che prova e che vive grazie alla lettura.

Chiara

Lascia un commento