Dipingere insieme a te

quadro-sofia

Ci sono momenti che, per via della loro semplicità, diventano ricordi speciali, che difficilmente si dimenticano.
Uno di questi momenti, io e mia figlia, lo abbiamo vissuto qualche mattina fa.
Era una mattina come le altre, eravamo a casa per via dell’antibiotico, e per evitare di cadere nella noia ho deciso di tirare fuori una vecchia tela di papà Alessio e le tempere.
Sofia, che ne dici di fare un bel quadro da appendere in sala?”
Il suo sorriso ha illuminato la casa intera.
quadro-sofiaCi siamo preparate, lei con una maglietta vecchia di suo papà e io con un vecchio asciugamano gigante pronto a salvare il tavolo, e abbiamo iniziato a dipingere.
Mamma voglio metterci le nostre tre iniziali
Va bene amore
Ed ecco che tra quel mix di colori è comparsa una S di Sofia, una C di Chiara e una A di Alessio, a testimoniare il bellissimo e fortissimo legame che abbiamo.
Poi abbiamo scelto un po’ di rosso, un po’ di verde, un po’ di blu e tutti insieme creavano delle forme strane e bellissime.
Mamma, perché non facciamo un cuore per ogni persona importante?
Che bella idea!
Cuori per tutti, per i nonni materni, per i nonni paterni, per il nostro gattino Joey, per la gattina dei nonni, per gli zii di famiglia, la bisnonna, per le tre zie e l’altro zio (amici), e per il suo fidanzatino e la sua mamma. Insomma, per tutte le persone che abbiamo vicine.
In quel momento ho capito quanto amore ha Sofia nel cuore per tutti noi.
Mentre dipingevamo io la osservavo. Era concentratissima, con la sua linguetta di fuori che esce ogni volta che si impegna in qualcosa. Alla fine è riuscita a fare un vero e proprio capolavoro, che a breve finirà dritto sul muro della sala.
E’ stato un momento tutto nostro, tutto dedicato a noi due e alla nostra voglia di stare insieme e creare qualcosa di bello.
Un momento speciale che porto nel cuore.

Chiara

1 Comment

  1. […] Dipingere insieme a te: l’arte è sempre stata una cosa che ha unito me e il mio compagno. Ora, soprattutto durante l’ultimo anno, ci unisce anche a nostra figlia. […]

Lascia un commento