Giornata della Memoria: per non dimenticare mai

la-vita-e-bella

“Perché i cani e gli ebrei non possono entrare babbo?”
la-vita-e-bella“Eh, loro gli ebrei e i cani non ce li vogliono. Eh, ognuno fa quello che gli pare Giosuè. Là c’è un negozio, là, c’è un ferramenta no, loro per esempio non fanno entrare gli spagnoli e i cavalli…e coso là, c’è un farmacista no: ieri ero con un mio amico, un cinese che c’ha un canguro, dico ‘Si può entrare?’, dice ‘No, qui i cinesi e i canguri non ce li vogliamo’. Eh, gli sono antipatici oh, che ti devo dire oh?!”
“Ma noi in libreria facciamo entrare tutti”.
“No, da domani ce lo scriviamo anche noi, guarda! Chi ti è antipatico a te?”
“I ragni. E a te?”
” A me… i visigoti! E da domani ce lo scriviamo: ‘Vietato l’ingresso ai ragni e ai visigoti’. Oh! E mi hanno rotto le scatole ‘sti visigoti, basta eh!”

La vita è bella

Purtroppo le discriminazioni continuano ad esserci. Nessuno dovrebbe aver paura solo perché appartiene ad un’altra etnia, ha un altro colore di pelle o un altro orientamento sessuale.
Nessuno dovrebbe essere discriminato per il solo fatto di essere ciò che è da quando è nato.
Nessuno.
Non bisogna mai dimenticare l’orrore, nella speranza di un futuro migliore per i nostri figli.

Chiara

Lascia un commento