Lettera a mia figlia: L’amore è la risposta

san-valentino-sofia-papà

Cara Sofia,
oggi è la festa degli innamorati e io vorrei parlarti d’amore. In realtà non so molto dell’amore, ho amato sempre tanto, ma in modo sbagliato, dimenticando di amare ciò che ho sempre avuto di più importante: me stessa.
Ho creduto nell’amore di film e telefilm, dei libri e canzoni.
Ho creduto nell’amore tra fidanzati, tra mogli e mariti, tra amici, tra parenti. Ho creduto in tutte le forme d’amore possibili. Ma c’era sempre qualcosa che mancava.
Poi sei arrivata tu, e in quel momento ho capito che qualsiasi tipo d’amore avessi mai provato nella mia vita non era paragonabile a quello che stavo provando, e che continuo a provare, per te.
Con te è arrivato l’amore incondizionato, quello che non credevo di poter provare, quello così forte che a volte crea qualche difficoltà nel lasciar andare.
Ma io voglio lasciarti libera di essere te stessa, di ridere, giocare, divertirti, sporcarti con i pennarelli, scrivere male, inventarti storie, fare disegni assurdi in cui tu vedi un mondo intero.
Voglio che tu sia libera dai giudizi e dai pregiudizi, libera di fare sogni bellissimi e di piangere ogni volta che fai un incubo. Libera di sentirti mamma del tuo Cicciobello, dottoressa dei tuoi peluche, ballerina appena senti la musica, maestra dei tuoi pupazzetti. Libera di chiedermi in silenzio un abbraccio, e di addormentarti accanto a me e al tuo papà.
Ti amo così tanto che voglio che tu sia libera, libera dai sensi di colpa, libera dalle credenze stupide che a volte, purtroppo, ti ho anche trasmesso io.
Voglio che tu smetta di pensare a quello che ti ha detto la mamma o a quello che ti ha detto papà, devi sempre credere in noi e sapere che ci siamo, devi prendere tra le tue mani i nostri consigli e valutarli, ma poi devi vivere e amare per come sei.
Diventerai grande, e sarà sempre più difficile renderti libera dal cordone ombelicale, ma sono sicura che ce la farò, perché lo meriti e perché io sarò comunque vicina a te.
san-valentino-sofia-papàVivrai tanti San Valentino, che ora dedichi con amore al tuo papà, ma che con il tempo diventeranno una data importante per aspettarti un “ti amo” in più, per ricevere una sorpresa, per sentirti amata.
Ma ascoltami, bambina mia, perché non c’è San Valentino che tenga, che abbia davvero senso. Esistono tutti i giorni dell’anno, da gennaio a dicembre, in cui chi sarà al tuo fianco dovrà amarti e rispettarti sempre. Perché l’amore è ridere insieme, è rispettarsi, è capirsi. E tu meriti un amore che ti faccia impazzire di gioia, che ti faccia venire male alla mandibola dai tanti sorrisi a cui darà vita. Ma questo amore deve vivere ogni giorno.
Non aspettarti niente da San Valentino. Non aspettarti niente da nessuno. Devi vivere qualsiasi sentimento senza aspettative, e non per non rimanere delusa, ma per rendere ancora più autentico ciò che provi. Amerai sempre la tua mamma e il tuo papà, ma amerai anche altre persone e sarai felice come spero.
Ma la cosa più importante che voglio dirti oggi è questa. Non oscurarti mai. Non annullarti mai. Non cambiare mai per nessuno. Non ci sarà mai sentimento o persona così importante da farti perdere te stessa.
Perché l’unico grande e vero amore che voglio insegnarti è quello per te stessa. Solo amando e rispettando te stessa riuscirai ad amare gli altri e ad essere amata per ciò che sei.
Ricordatelo sempre, piccola mia. Festeggia ogni giorno la festa degli innamorati con i tuoi genitori, con i nonni, con il tuo gattino, con le tue passioni, con i tuoi amici e, quando sarà, anche con il tuo fidanzato, ma non smettere mai di festeggiare con te stessa, perché dovrai sempre essere la persona più importante per te stessa.
Poi, un giorno, sono sicura che, mentre stringerai tra le tue braccia tua figlia/tuo figlio, capirai tutto ciò che ti sto dicendo. Capirai l’amore, quello unico, materno, bellissimo. Ed io, diventando nonna, mi innamorerò di nuovo.
E se, invece, un giorno dovessi confessarmi di amare una donna, io sorriderò e ti abbraccerò forte, orgogliosa di te. Perché l’amore non ha sesso. L’amore è amore e basta.
Sono sicura che sarai una gran donna. Ma ogni gran donna che si rispetti deve amare se stessa. Amati sempre, amore mio, e non pensare che sia egoismo. Non è egoismo, è amore.
Spero che quando sarai grande i telegiornali non avranno più motivo di parlare di violenza, femminicidio e razzismo. In caso così non fosse, ricorda le mie parole: l’amore è la risposta. Perciò amati, ama ogni parte di te, ogni tuo difetto, ogni tuo pregio, ogni tua emozione. Amati davvero, e rispettati. Solo in questo modo sarai amata e rispettata davvero. E se tutti, un giorno, riusciremo ad amarci, i telegiornali forse finalmente smetteranno di avere argomenti infelici da trattare.
L’amore è la risposta.
Ed io, ti amo.

Mamma

2 Comment

  1. E’ verissimo…purtroppo, da donna, forse l’appuntamento amoroso che ho mancato più spesso è proprio quello con me stessa. Me ne sono accorta dopo e, tra l’altro, è stato proprio imparando ad amare un’altra persona che ho capito quanto fosse importante voler bene anche a me, con tutti i miei difetti (praticamente ho fatto il percorso inverso, ma l’importante è arrivarci…e forse ancora non ci sono arrivata del tutto ma vabbè). Un messaggio importante da dare, soprattutto a una figlia :.)

    1. Mamma Chiara says: Rispondi

      Ti capisco bene, anche io devo ancora arrivarci del tutto. Ma l’importante è capirlo e provarci. Grazie mille del commento!

Lascia un commento