Foto di bambini sui social: ecco perché non pubblico le foto di mia figlia

Ogni volta che apro un social network vengo letteralmente inondata da foto di bambini, che siano figli, nipoti, cugini, figli di amici e chi più ne ha più ne metta.
Ci sono foto di bambini che mangiano, di bambini che giocano, di bambini che dormono e, le peggiori di tutte, di bambini che fanno il bagnetto.
Di mia figlia, sui social, potete vedere al massimo una manina, una foto in lontananza rigorosamente presa da dietro, o qualche altro piccolo dettaglio.
Questo articolo non vuole essere un giudizio verso quei genitori che non fanno altro che pubblicare foto di bambini sui social. Sono sempre dell’idea che ognuno deve essere libero di prendere le proprie decisioni senza essere giudicato. Per cui io per prima evito di dare giudizi. Ma riflettendo sull’argomento, ci tengo a dare la mia opinione e spiegare i motivi per cui io non pubblico foto di bambini sui social.

  1. Le foto dei bambini sui social attirano i maleintenzionati: per dirlo con parole più dirette, le foto dei bambini sui social piacciono molto ai pedofili. Condividere queste immagini, con relative informazioni su dove viene scattata la foto ecc, può esporli all’attenzione di brutte persone. I pedofili girano su internet proprio per recuperare foto di bambini, per cui non pubblicarle potrebbe essere un modo per contrastarli.
  2. Non si può sapere che uso ne fanno i social: i social network non sono luoghi del tutto sicuri, per questo non è un’ottima idea condividere troppe informazioni personali. Non si può sapere che uso viene fatto delle foto da chi sta dietro i social e non si può sapere se queste immagini lasciano una traccia, che continua ad esistere anche una volta cancellate.
  3. I bambini devono essere liberi di decidere se essere esposti oppure no: tutti i nostri figli, da grandi, finiranno per iscriversi a qualche social network, proprio come abbiamo fatto noi. Però trovo che sia più giusto che siano loro a deciderlo, senza violare la loro privacy facendoli vedere al mondo intero senza il loro consenso adulto e consapevole.
  4. Siamo sicuri che le foto vengano viste solo dagli amici?: molte persone dicono che pubblicano le foto di bambini sui social perché tanto hanno impostato la privacy in modo che vengano viste solo dagli amici. Siete proprio sicuri che sia così? Vi fidate così tanto di un social network? Io no, non mi fido delle persone in carne ed ossa, figuriamoci di internet.
  5. Non si può essere sicuri di niente e di nessuno: nessuno di noi può avere sicurezza di niente e di nessuno. Scommetto che i parenti e gli amici di tanti maleintenzionati non sapevano di conoscerne uno. Non lo so anche io, e non conosco così bene tutte le persone che ho tra gli amici, per cui, nel dubbio, preferisco non esporre mia figlia a nessun potenziale pericolo online.
  6. Amo la privacy: per me la privacy è estremamente importante. Sono una persona molto riservata e ogni volta che qualcuno diventa invadente e cerca di violare la mia privacy io mi infastidisco e mi chiudo a riccio. Per questo non ho nessuna intenzione di violare la privacy di mia figlia, soprattutto ora che è piccola e non conosce il mondo di internet.
  7. La polizia ha dichiarato che il 50% delle foto finisce su siti pedopornografici: la pedofilia va combattuta, va sconfitta, va eliminata. Non c’è nulla di peggio della pedofilia. I siti pedopornografici, come spiegato dalla polizia, contengono foto di bambini anche prese dai social. Io non voglio che nessuno si permetta di guardare una foto di mia figlia con quelle intenzioni.

Ripeto, non giudico i genitori che pubblicano foto di bambini sui social e per questo non voglio polemiche, ma io non lo voglio fare e non lo farò mai. Questo articolo l’ho scritto per spiegare perché non vedrete mia figlia su Facebook, su Instagram o sul mio blog, per esprimere le mie paure e il mio modo per proteggere mia figlia dal mondo del web, molto utile e affascinante, ma spesso molto pericoloso e usato male.

Chiara

 

Foto dal web

4 Comment

  1. BRAVA!!!!!
    Non faccio altro che ripeterlo fino allo sfinimento!!
    Mi capita di condividere su fb, qualche post che inviti a non caricare foto di bambini. Lì, posso scaricarmi come voglio, in quanto la pagina fb è la mia, per cui non possono venire a darmi contro.
    Però come dici tu, non vado a sindacare sui post di amiche e parenti che mettono foto dei loro figli in tutte le pose.
    A questo punto, i figli sono loro, e i rischi idem.
    Mai postate foto di mia figlia, che adesso ha 9 anni. Da grande sceglierà lei, anche se secondo me, rischiano pure le adolescenti…
    Un abbraccio!

    1. Mamma Chiara says: Rispondi

      Sono d’accordo Barbara, sono a rischio anche gli adolescenti, ma a quel punto noi mamme dobbiamo lasciargli decidere cosa vogliono fare, pur proteggendoli sempre. I social fanno parte della vita ormai, ma è importante capire come usarli senza abusarne! Un bacio!

  2. Hai perfettamente ragione purtroppo non ci si può fidare di nessuno e anch’io trovo sbagliato postare le foto di bambini sui social

    1. Mamma Chiara says: Rispondi

      Grazie, Lorena, per aver condiviso il tuo pensiero! Siamo d’accordo 🙂

Lascia un commento