I bambini crescono felici se si coltiva la loro spiritualità

bambini-spiritualità

Vi siete mai chiesti come fare a crescere dei bambini sereni e felici? La risposta sta nel coltivare la loro spiritualità, una parte incredibilmente importante di ognuno di noi e spesso sottovalutata.
I ragazzi di oggi sono costantemente occupati ad ottenere il successo in altri ambiti, le famiglie cercano di spronarli a raggiungere risultati sempre migliori e a mantenere alto il loro livello di competizione, rischiando di far dimenticare la loro parte spirituale e di pensare di avere valore solo se diventeranno persone di successo.
Il numero di bambini e ragazzi tristi e depressi è in crescita, in quanto i nostri figli sono abituati a sentirsi delle vere e proprie nullità di fronte alla più piccola sconfitta. I giovani di oggi non sono più abituati a cadere e rialzarsi, ma tendono a buttarsi giù e ad abbandonarsi alla tristezza. Questo accade perché non hanno coltivato abbastanza la loro spiritualità. Se l’amore della famiglia nei confronti del bambino è condizionato dai risultati che può ottenere, anche il suo amor proprio tenderà ad associarsi a ciò che riesce a fare per avere successo. Dare la priorità ai risultati tende a bloccare la vita interiore del bambino, distruggendo la sua parte spirituale.
bambini-spiritualitàLa spiritualità va coltivata, alimentata, incoraggiata e rafforzata costantemente, i bambini devono capire quanto sia importante per il loro sviluppo e per una vita serena.
I ragazzi che durante l’infanzia hanno coltivato la loro spiritualità, con l’aiuto della famiglia, hanno un carattere più tenace, coraggioso, solare e grintoso.
Se aiutiamo i nostri figli a coltivare la loro parte spirituale capiranno che la loro vita ha un valore al di là dei risultati ottenuti e del livello di successo e riusciranno a crescere credendo maggiormente in loro stessi. E si sa che, credendo in se stessi, si riesce a vivere più sereni e felici.
I bambini arrivano al mondo innocenti, pieni di una sapienza innata che non ha nulla a che invidiare alla saggezza tipica degli anziani. Sono loro, spesso, che trasmettono agli adulti piccole grandi lezioni di vita, e tutto questo grazie alla loro spiritualità. A causa di tutti i problemi e impegni quotidiani, spesso noi genitori non ci fermiamo ad osservare la loro natura, il loro mondo interiore, così profondo e delicato da poterci dare tantissimi insegnamenti. Se solo ci fermassimo davvero ad osservarli potremmo scoprire che dentro hanno un’infinità di meraviglie spirituali, pronte ad essere condivise con noi. E non c’è un dono più grande di questo, molto diverso e di gran lunga superiore a ciò che noi possiamo insegnare a loro.
Per questo è importante l’impegno dei genitori nel trascorrere del tempo di qualità con loro, con attenzioni speciali e tante dimostrazioni d’affetto. Siamo noi che dobbiamo mantenere il loro livello cercando di essere sempre sinceri, onesti, trasparenti ed evitando competizione, giudizi, vittimismo e prepotenza. Noi genitori dobbiamo capire interiormente i nostri bambini, cercare di farci spiegare i loro stati d’animo e le loro motivazioni in seguito a determinati comportamenti, e dobbiamo donare a loro tutto l’amore che proviamo, senza però aspettarci nulla in cambio.
La spiritualità è importante e noi genitori non dobbiamo mai dimenticarci di coltivarla insieme ai nostri figli.

Chiara

Lascia un commento