“Pan – Viaggio sull’Isola che non c’è” al cinema

pan-viaggio-isola

Il 12 Novembre sta per arrivare e le sale cinematografiche sono pronte ad ospitare “Pan – Viaggio sull’Isola che non c’è”, il nuovo e incantevole film diretto da Joe Wright. La rivisitazione del classico Peter Pan di J.M.Barrie porta nuovamente sui grandi schermi la fantastica avventura del bambino che non voleva crescere, con un cast formato da Hugh Jackman, Garrett Hedlund, Levi Miller, Rooney Mara, Amanda Seyfried e Cara Delevingne.
pan-viaggio-isolaLa storia, ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, parla di Peter, un dodicenne ribelle costretto a vivere in un orfanotrofio di Londra, dove i suoi comportamenti non sono visti per niente bene. Una notte Peter viene trasportato dall’orfanotrofio in un mondo fantastico chiamato Neverland, in cui incontrerà fate, sirene, guerrieri e pirati. A Neverland Peter si ritroverà ad affrontare grandi battaglie e a combattere per svelare l’identità segreta di sua madre, che lo aveva abbandonato molto tempo prima, e per trovare il suo posto in questa nuova terra magica. Peter dovrà sconfiggere lo spietato pirata Blackbeard, con l’aiuto dell’amico James Hook e della guerriera Tiger Lily, e salvare Neverland, scoprendo il suo destino che lo porterà a diventare l’eroe che tutti noi conosciamo: Peter Pan.
Il tentativo di dare un passato a Peter Pan non ha avuto un grande successo oltreoceano, ma la novità potrebbe sorprendere e stupire positivamente qui in Italia. Tuffarsi nel magico mondo dell’Isola che non c’è è sempre una bella esperienza, e la curiosità di scoprire la vita di Peter prima di diventare un eroe è forte. Prima d’ora nè la versione Disney nè la versione di Spielberg hanno mostrato il passato di Peter Pan e questa novità ha già suscitato opinioni molto differenti, stimolando la curiostià e la voglia di correre al cinema da un lato e lo scetticismo tipico delle rivisitazioni dall’altro.
Non ci resta che andare al cinema e scoprire se “Pan – Viaggio sull’Isola che non c’è” riuscirà ad incantare noi e i nostri figli.

Chiara

Lascia un commento